The Last Duel è basato su una storia vera?

The Last Duel e basato su una storia vera vC9ALGgW 1 1

Diretto da Ridley Scott, ‘L’ultimo duello’ è un film storico che mostra il duello tra Jean de Carrouges (Matt Damon) e Jacques Le Gris (Adam Driver), l’ultimo duello sancito dal Parlamento di Parigi. La moglie di Carrouges, Marguerite de Carrouges (Jodie Comer) accusa Jacques Le Gris di stupro. Infuriato, Carrouges lancia l’accusa di stupro contro l’uomo alla corte del conte Pierre, solo per essere respinto. Il film segue allora i tentativi di Carrouges di ottenere giustizia per sua moglie attraverso un processo per combattimento, sancito dal Parlamento.

The Last Duel’ non è solo una retrospettiva della Francia del XIV secolo, ma anche un’esplorazione delle norme di genere e delle disparità nei privilegi di genere che prevalevano in quel periodo. Il film offre una forte premessa per capire i conflitti dei personaggi rispetto alla storia e al genere, rendendo il film molto più rilevante dei tipici film storici che descrivono la vanità del potere maschile. Mentre il film progredisce nel futuro di Marguerite, non si può fare a meno di interrogarsi sull’autenticità di questi personaggi ed eventi, ispirandoci a scoprire la verità dietro The Last Duel. Diamo un’occhiata!

L’ultimo duello è basato su una storia vera?

Sì, L’ultimo duello è basato su una storia vera. Il trio di sceneggiatori – Nicole Holofcener, Ben Affleck e Matt Damon – ha adattato la sceneggiatura dal libro di Eric Jager del 2004 ‘The Last Duel: A True Story of Trial by Combat in Medieval France. Il libro esplora la verità dietro la prova di combattimento di Carrouges per sconfiggere Le Gris in molteplici dimensioni, con l’aiuto di prove e contestazioni sostanziali.

LEGGI  Quando è morto Berlin in Money Heist?

6Xcebx9jblNOol7pxV4BM4T2 JsUEjkTd 2 4

Il libro di Eric inizia con un resoconto dettagliato degli eventi che portarono al processo e discute la cronologia degli sforzi di Carrouges per ottenere un duello per uccidere l’aggressore di sua moglie. Per quanto riguarda i resoconti storici, nel 1386, Marguerite accusò Le Gris di averla violentata nel castello di sua suocera quando suo marito era in viaggio. Le Gris e Carrouges, ex amici, erano in forte tensione quando accadde l’incidente, facendo infuriare Carrouges oltre misura.

Carrouges si avvicinò al conte Pierre, il padrone di Le Gris, solo per essere ridicolizzato quando il conte respinse le sue accuse dicendo: Marguerite deve esserselo sognato. Poi si avvicinò al Parlamento e li convinse della gravità delle sue accuse, portando ad un’indagine sulla questione. Le Gris fornì testimonianze e alibi per provare la sua innocenza, ma non furono sufficienti perché l’indagine giungesse a una conclusione definitiva.

In mancanza di prove concrete, il Parlamento sancì un processo per combattimento tra Carrouges e Le Gris. Quest’ultimo fu nominato cavaliere per equiparare lo status dei partecipanti. La proposta del duello fu poi spiegata, se Carrouges vince uccidendo Le Gris, Marguerite sarà fuori dalle accuse di falsa accusa, e se Le Gris vince, sarà bruciata viva su un rogo. Carrouges risultò vincitore perché uccise Le Gris, liberando Marguerite.

In una conferenza stampa alla Mostra del Cinema di Venezia, il co-sceneggiatore Ben Affleck ha spiegato le basi della scrittura del film: Questa è una storia vera, che la gente non conosceva. Si tratta di un’incredibile donna della storia che è una prima persona registrata che ha parlato contro un uomo potente che l’ha aggredita. Affleck ha aggiunto: Naturalmente, questo sembrava rilevante e anche incredibilmente emozionante, e una storia che poteva generare molta catarsi ed empatia e che speravo sviluppasse nello spettatore un senso di compassione e, speriamo, l’idea che potremmo guardarci l’un l’altro in modo diverso.

LEGGI  Good Bones Stagione 6 Episodio 3: Cosa aspettarsi?

Come molti resoconti storici del lontano passato, anche gli eventi che portarono al duello di Carrouges e Le Gris sono molto contestati, con storici e cronisti che contestano l’innocenza di Le Gris. La Cronaca di Saint-Denis di Michel Pintoin ha contestato la morte di Le Gris affermando che Le Gris era innocente e che il vero aggressore ha confessato il crimine quando è stato condannato a morte per un motivo diverso. Anche l’Histoire de Charles VI di Jean Juvenal des Ursin sostiene l’innocenza di Le Gris, poiché il resoconto afferma che il vero aggressore ha confessato il crimine sul letto di morte.

È importante notare che entrambi i resoconti non sono stati corroborati da prove e sono contestazioni del XV secolo, che sono ben lontane dalla verità senza prove. Anche se tali resoconti non sono riusciti a fare piazza pulita della verità, potrebbero aver portato alla fine della pratica del processo per combattimento per sempre. Le controversie sulla verità dietro l’assalto di Le Gris anche dopo il combattimento potrebbero aver fatto sì che il Parlamento ponesse fine alla pratica, rendendo il combattimento tra Carrouges e Le Gris l’ultimo duello in Francia.