Mozilla sconfigge le protezioni del browser predefinito di Microsoft in Windows

Mozilla sconfigge le protezioni del browser predefinito di Microsoft Xq4MVwEs 1 1

Secondo le ultime notizie, Mozilla ha silenziosamente reso più facile passare a Firefox su Windows. Microsoft offre un cambio di browser predefinito su Windows 10, ma è più ingombrante di un processo con un solo clic. Il one click non è ufficialmente disponibile per nessuno oltre a Microsoft.

Mozilla ha invertito il modo in cui Microsoft imposta Microsoft Edge come predefinito in Windows 10 nella versione 91 dell’aggiornamento di Firefox che è stato rilasciato il 10 agosto. Ha permesso a Firefox di diventare rapidamente il default. Prima di questo, gli utenti avrebbero dovuto andare nelle impostazioni di Windows 10 per selezionare Firefox o qualche altro browser rivale come predefinito.

Il reverse engineering di Mozilla significa che ora possiamo impostare Firefox come predefinito dall’interno del browser. Questo aggira le protezioni anti-hijacking di Microsoft incorporate in Windows 10 per garantire che il malware non possa dirottare le app predefinite.

Un portavoce di Mozilla ha detto: Le persone dovrebbero avere la possibilità di impostare semplicemente e facilmente i default, ma non è così. Tutti i sistemi operativi dovrebbero offrire il supporto ufficiale degli sviluppatori per lo stato di default in modo che le persone possano facilmente impostare le loro app come predefinite. Poiché questo non è successo su Windows 10 e 11, Firefox si affida ad altri aspetti dell’ambiente Windows per dare alle persone un’esperienza simile a quella che Windows fornisce a Edge quando gli utenti scelgono Firefox come browser predefinito.

Dalla sua lettera aperta a Microsoft nel 2015, Mozilla ha cercato di convincere Microsoft a migliorare le impostazioni del browser predefinito in Windows, ma nulla è cambiato, anzi, Microsoft ha reso più difficile cambiare i browser predefiniti. Finora, altre aziende rivali come Google, Vivaldi, Opera e altri browser basati su Chromium non hanno seguito l’esempio di Mozilla e anche Microsoft non ha risposto.

LEGGI  Lyft e Uber annunciano un rilascio per gli autisti; creazione di un fondo di soccorso per le donne che cercano l'aborto

In precedenza, Microsoft ha alcuni motivi genuini legati alla sicurezza per dimostrare perché non promuove spesso il cambiamento delle applicazioni predefinite. Dobbiamo aspettare e vedere come Microsoft risponde e se altre aziende rivali seguono Mozilla o no.