Recensione di Napoleon: Joaquin Phoenix regna in uno dei film più belli, costellato di musica eccezionale

Napoleone Review Joaquin Phoenix regna in uno dei migliori film UHjL6P 1 1

Recensione di Napoleon: Il film storico biografico è interpretato da Joaquin Phoenix, Vanessa Kirby, Tahar Rahim, Ben Miles, Ludivine Sagnier, Matthew Needham, John Hollingworth e altri. Scritto da David Scarpa, il film per Apple TV+ è diretto da Ridley Scott. La fotografia è di Dariusz Wolski e la musica è composta da Martin Phipps. La durata è di circa 157 minuti.

Napoleon Trailer

La recensione di Napoleon non contiene spoiler.

Il film di Ridley Scott inizia con Napoleone Bonaparte che è il comandante militare fino a quando la sua ossessione di salvare la Francia lo rovina. La storia è ricca di scene di battaglia, amori e matrimoni difficili, umorismo e sconfitte. L’imperatore francese è sempre stato una buona battuta nella cultura pop. Ridley ha optato per un equilibrio tra umorismo, intensità e tragedia per raccontare la storia che dà il meglio di Joaquin Phoenix.

Non è mai facile ricreare la storia sullo schermo e inserirla in un arco di tempo di due ore. Ma l’approccio lineare di Ridley, che integra le disavventure personali e professionali di Napoleone, ci ha offerto un’esperienza di visione avvincente. Parliamo prima di tutto dell’amore, perché in fondo si tratta di una storia d’amore, che sia per la donna o per il suo Paese.

Video Youtube XuWx6HOUp 2 4

Joaquin Phoenix e Vanessa Kirby (nei panni dell’imperatrice Josephine) hanno una chimica palpabile sullo schermo. Ciò che inizia come una storia d’amore da favola si trasforma in infedeltà e tragedia verso la fine. Ogni scena che condividono insieme offre una potente rappresentazione di ciò che l’amore o il matrimonio dovrebbero o non dovrebbero essere. Lo stesso vale per l’amore di Napoleone per la Francia. Non sa dove fermarsi. Crede di avere troppo potere e controllo su di essa, finché non si rende conto che non è così.

LEGGI  Recensione Dr Stone Stagione 3 Episodio 16: Epica battaglia di forza e conquista strategica

Sembra che Ridley Scott non abbia avuto fretta di dire “taglia” mentre girava le sequenze di guerra. Sono sanguinose, cruente, brutali e autentiche. Le urla degli uomini che muoiono, le spade che si scontrano e trafiggono i corpi umani e i cavalli sembrano così reali. Eppure, in qualche modo, pur sapendo che le guerre sono brutte e una delle cose peggiori che gli esseri umani si fanno l’un l’altro, non si può fare a meno di ammirarle. Il film è il frutto del meglio della regia di Ridley e della fotografia di Dariusz Wolski. La loro mente e la loro visione si sono fuse insieme per darci una visione di quanto possano diventare cupi e barbarici i bei paesaggi, solo perché gli uomini sono ubriachi di potere.

Revisione Napoleone 2DTTHufEY 3 5

La complessa narrazione di Napoleone è tenuta insieme o ha senso, e ha un forte impatto grazie alla musica di sottofondo. Martin Phipps ha messo a nudo la sua anima creando alcune delle più belle melodie per portare avanti la narrazione sullo schermo. C’è un pizzico di gioia, follia e tragedia in ogni brano composto per il film su Apple TV+. Tuttavia, è durante la scena della battaglia finale che si vede Martin abbracciare pienamente la sua modalità Dio e farvi sperimentare il cielo di tutti gli accordi musicali insieme.

 

Il film appartiene veramente a Joaquin Phoenix. L’attore è in grado di trasformarsi in qualsiasi cosa e di convincerti che non esiste un’altra faccia di lui come persona. Napoleon dice cose assurde con tanta sincerità ed è lodevole che Joaquin le interpreti con tanta convinzione. Egli conferisce un enorme equilibrio alla drastica gamma di emozioni e alla fisicità di Bonaparte di fronte alla moglie e ai suoi uomini. Più volte l’attore ha dimostrato che una performance eccezionale è il giusto mix di sforzi emotivi e fisici, e ha fatto lo stesso nel film di Ridley.

Napoleone ancora 1 9x2nj 4 6

Recensione di Napoleon: Pensieri finali

LEGGI  Recensione di The Taming of the Shrewd 2: Il caos avanti e indietro non porta da nessuna parte

Nel complesso, se i drammi storici vi interessano, dovreste assolutamente guardare questo film. Certo, è un po’ lungo, a causa delle interminabili sequenze di guerra. Ma una volta superata la monotonia, sarete entusiasti delle interpretazioni, delle conversazioni, dell’ottima regia e della grande musica.

Fateci sapere cosa ne pensate del film nei commenti qui sotto.