I videogiochi fanno una mossa per promuovere il cambiamento climatico

I videogiochi fanno una mossa per promuovere il cambiamento climatico UyDJX7t 1 1

I videogiochi stanno esprimendo la loro opinione sull’inarrestabile cambiamento climatico in corso.

Vestita con un costume da bagno che può aiutarla a esplorare i profondi segreti del Pacifico occidentale, la subacquea e la scienziata Mirai stanno portando il loro viaggio al livello successivo.

Mirai è la protagonista animata del gioco chiamato Beyond Blue. Qui, ogni giocatore deve portarsi nel mondo dell’oceano e delle avventure, ambientate a breve.

Ispirato dall’aiuto della natura di BBC Planet 2, questo gioco è giocato come un documentario di base che porta alcuni dei filmati sconosciuti dell’emittente britannica.

Il gioco è progettato perfettamente per tutti i giocatori per dedicare il loro tempo e pensare al mondo marino sotterraneo. Sia Mirai che i suoi compagni di squadra esplorano nuove possibilità sulla base delle intuizioni dei tre esperti della vita reale.

Questi esperti sono attivi nel campo della biologia marina, dell’oceanografia e dell’esplorazione oceanica.

Problemi ambientali messi in discussione nei videogiochi

Alan Gershenfeld, un co-fondatore di E-Line Media, l’editore di giochi statunitense, ha dichiarato che lo sviluppatore dietro Beyond Blue sta davvero esaminando l’argomento. Stanno lavorando insieme per creare un protagonista forte che aiuterà e servirà come modello di ruolo per tutti i giocatori da collegare e a cui guardare.

Questa cosa è più e una sorta di ispirazione per tutti. Ha detto che più i giocatori si preoccupano dell’oceano, più la loro conoscenza raggiungerà l’apice.

È un modo per esplorare le diverse possibilità verso l’oceano, avocative e anche come carriera.

Crede che sia un passo fondamentale verso la conservazione dell’oceano che avverrà in futuro.

LEGGI  Il titolo horror 'Chernobylite' avrà anche un'uscita fisica!

La Gen Z che aiuta l’impatto

Secondo il rapporto dell’ONU, più di un terzo dei videogiochi stanno guardando e aiutando le persone a imparare e ad aumentare la consapevolezza ambientale. Circa 2,6 miliardi di persone in tutto il mondo stanno prestando la loro attenzione a giocare ai videogiochi e a capire quale potrebbe essere la causa dell’impoverimento ambientale in corso.

Chang attribuisce più verso le trame eco-based e le esigenze dei giocatori più giovani e le loro priorità rispetto ai nuovi designer.

I giovani possono tendere a vedere il cambiamento climatico e a lavorare per esso stabilendo un obiettivo adeguato. L’ambiente virtuale può aiutare ogni persona ad essere ispirata e ad apparire come giocatori già attivi nella loro comunità e nella vita reale.

Quando la società americana di sviluppo software Niantic, Inc ha sviluppato e pubblicato Pokemon Go, più di 17.000 persone in 41 paesi si sono presentate insieme.