Resident Evil Village rivela un grande problema di accessibilità

Resident Evil Village rivela un grande problema di accessibilita f72bh 1 1

Capcom non ha nemmeno provato a rendere Resident Evil Village minimamente accomodante.

Dopo il lancio di Resident Evil Village, molti giocatori volevano sperimentare come sarebbe stato in realtà il gioco più atteso. Ma poi, questo gioco ha un grosso problema di accessibilità in generale.

Ci sono un sacco di sferzate in cui il gioco porta i giocatori quando inizia. A partire dai nemici, i boss, gli ostacoli e i collezionabili, c’è una tonnellata che il gioco può offrire.

C’è un toggle per il motion blur e, d’altra parte, un HUD personalizzabile, assistenza per tutti gli attacchi e la pressione del grilletto, oltre alla mira. Questo per citare le poche cose che Resident Evil Village offre a tutti.

Ma l’unica cosa che Capcom ha fallito negli anni è la gestione dell’accessibilità per i giocatori.

Nonostante tutti i passi avanti che Capcom ha fatto, è ancora bloccata nel passato con tutte le scelte quasi nulle che hanno fatto.

Quali sono i problemi del gioco?

È difficile dire che cosa è successo dopo gli anni di progressione e di apprendimento, soprattutto con l’aiuto di uno sviluppatore tripla A. All’inizio facciamo un passo indietro su tutti i problemi del FOV.

Questo gioco perde l’occasione di coinvolgere bene i giocatori perché c’è molto lag presente. Si torna indietro alla terra di confine originale, dove bisogna pasticciare con il file ini per evitare tutta la nausea e un’opprimente sensazione di disagio.

Fa più paura di Lady Dyson Sphere e delle sue tre figlie D’Vorah.

LEGGI  MaKo di Vision Strikers e Chronicle di Gambit hanno registrato i più alti KDA al VCT Masters Berlin

È difficile sentire quello che i personaggi dicono in tutto il film

I servizi di streaming stanno facendo un lavoro migliore nel gioco rispetto a qualsiasi altra opzione presente là fuori. I sottotitoli che sono presenti nel gioco non fanno capire specificamente chi sta parlando e quando.

Per coloro che hanno problemi di udito o che sono sordi, devono fare un gioco di indovinelli su ciò che i personaggi del gioco stanno cercando di dire. Con tutte le impostazioni di accessibilità, i giochi tendono ad offrire un’opzione per alternare i nomi degli altoparlanti, e alcuni di loro arrivano ad avere colori diversi a seconda della posizione.

È anche un endemico di un grande problema del gioco che manca di sottotitoli adeguati, che sono necessari per essere presenti in tutto. Coloro che non possono sentire non avranno il minimo indizio di ciò che sta succedendo nel gioco, dovendo sempre indovinare la loro scommessa migliore.

Can I Play That ha fatto una ricerca approfondita sul fattore che, se siete disabili, sareste in grado di giocare a Resident Evil Village? E la risposta è un secco no.