Kingdom stagione 3: tutto quello che sappiamo

Kingdom stagione 3 tutto quello che sappiamo aps7x 1 1

Alcune persone rinuncerebbero a tutto per l’immortalità, ma in Kingdom, la serie horror sudcoreana sugli zombie del periodo politico di Netflix, l’immortalità ha un costo. La creatrice-scrittrice Kim Eun-hee e il duo di registi Kim Seong-hun e Park In-je tessono una storia di orrore viscerale e intrighi cupi. La serie inizia con la comparsa di una misteriosa pianta chiamata pianta della resurrezione, così chiamata per le sue capacità di immortalare. Ma il mistero politico si infittisce con la gente che si trasforma in zombie, la regina che rapisce le donne incinte e il re zombie che si nutre dei corpi dei servi. Il principe ereditario guida una missione per abbattere i ghoul non morti, mentre la diabolica regina allestisce un laboratorio di ricerca sugli zombie sotto la sua residenza.

La storia labirintica è raccontata con equilibrio, e la metafora politica dietro l’orrore rende la storia ancora più orribile. Dalla sua uscita nel 2019, il dramma horror acclamato dalla critica ha generato due stagioni e uno speciale, portando a speculazioni su una terza stagione. Il salto temporale della seconda stagione apre una pletora di possibilità e direzioni da esplorare per la storia. Se volete sapere dove si trova la terza stagione, permetteteci di tenervi aggiornati.

Data di uscita della terza stagione di Kingdom

‘Kingdom’ stagione 2 ha debuttato nella sua interezza il 13 marzo 2020 su Netflix. La stagione comprende sei episodi con tempi di esecuzione episodici che vanno da 36 a 56 minuti. Ma non finisce qui. Per tenere impegnati i fan mentre la terza stagione si prepara, il creatore ha regalato un episodio speciale. L’episodio, intitolato Ashin of the North, è stato rilasciato il 23 luglio 2021.

Veniamo ora alle speculazioni sulla terza stagione. Non ci resta che speculare perché Netflix non ha ancora rinnovato ufficialmente il popolare show per una terza stagione. Per fortuna, il creatore cerca di portare la storia in un regno epico. Parlando all’Hollywood Reporter nell’aprile 2020, la creatrice Kim Eun-hee ha espresso: Stranamente, Kingdom è una serie che mi dà più energia più la scrivo. Il cast e la troupe hanno tutti una grande chimica, e c’è così tanto altro da raccontare. Se gli spettatori lo permettono, mi piacerebbe vederla svilupparsi anche fino alla decima stagione.

LEGGI  5 Anime come Pacific Rim: The Black che devi vedere

C’è anche abbastanza spazio per ulteriori esplorazioni nella storia. Può essere allungata in numerose direzioni. La serie è stata anche molto lodata dalla critica per la sua miscela perfetta di realismo politico e horror soprannaturale. Pertanto, ci sono ampie ragioni per Netflix di rinnovare la serie per un terzo seguito. Tuttavia, le produzioni hanno subito un colpo nel 2020 a causa dell’inizio della pandemia, quando la finzione è diventata fin troppo reale. Anche se è difficile ipotizzare la finestra di rilascio della terza stagione ipotizzata, possiamo fare un’ipotesi approssimativa andando dalla produzione e dal programma di rilascio delle stagioni precedenti. Se Netflix darà il via libera alla produzione entro la fine del 2021, possiamo aspettarci che la terza stagione di ‘Kingdom’ debutti nel secondo trimestre del 2022.

Cast della terza stagione di Kingdom: Chi può essere presente?

Tutti i membri del cast principale, con ogni probabilità, riprenderanno i loro ruoli nella terza stagione. Tra i membri regolari del cast, ci aspettiamo di vedere Ju Ji-hoon (il principe ereditario Lee Chang), Bae Doona (Seo-bi), Kim Sung-kyu (Yeong-shin), e Jun Ji-hyun (Ashin). Apparentemente, ci saranno anche diversi nuovi membri del cast, compresi alcuni volti dell’episodio speciale.

Trama della stagione 3 di Kingdom: di cosa può trattarsi?

La seconda stagione inizia con le scene viscerali dell’orda di zombie che porta scompiglio nell’esercito del principe ereditario. Viene anche rivelato che gli zombie possono ora uscire alla luce del giorno. Mentre il principe ereditario riunisce una squadra di straccioni per respingere i non morti, la minacciosa regina cerca di salire al trono, ragionando che il principe ereditario non può essere l’erede idoneo. Nella corte privata della regina, le donne incinte vengono uccise in massa. Mentre la regina non può partorire lei stessa, presenta il bambino della guardia reale come suo. Inoltre allestisce un laboratorio nel seminterrato del suo palazzo per la ricerca degli zombie, e quando le cose non vanno a suo favore, scatena l’invasione degli zombie.

LEGGI  Hospital Playlist Stagione 2 Episodio 7: Cosa aspettarsi?

La regina diventa vittima del suo stesso complotto, ma il principe ereditario sfugge al massacro. Dopo un salto temporale di sette anni, vediamo il bambino essere incoronato re, anche dopo che l’ex principe ereditario conosce la verità. L’ex principe ereditario indaga sull’apparente riemersione del virus con Seo-bi e Yeong-shin. Vediamo una donna misteriosa di nome Ashin con zombie domestici pronti ad essere impiegati a piacimento. Lo speciale mostra i retroscena di Ashin, rivelando che è stata lei a vendere la pianta della resurrezione al medico del re, dando inizio alla catena di eventi.

La storia può andare avanti in così tante direzioni, e le possibilità sono potenzialmente infinite. Il primo dubbio che sorge nella mente è se il bambino sia uno zombie. Può essere un ibrido zombie-umano, cioè può controllare i suoi istinti predatori. Se le ricerche della regina si realizzassero, questo verrebbe rivelato nei prossimi episodi. Sappiamo anche che ci sono modi per respingere l’ammasso, persino una cura. Ashin è presumibilmente attratta dalla sua vendetta, e vedremo come la sua trama apparentemente sinistra si svilupperà. Nella modalità estetica della serie, le stagioni sono costruite su temi distinti. Mentre la fame era il tema della prima stagione, la seconda stagione si è dilettata con il tema del sangue. Eun-hee ha detto che una futura stagione attingerà al tema del risentimento come un importante strumento di trama, e non possiamo essere più entusiasti di vedere come l’orrore si sviluppa. Sarà sicuramente più viscerale, più sanguinoso e più gore.