Flipkart: il gigante indiano della vendita al dettaglio online raccoglie 3,6 miliardi di dollari di finanziamenti

Flipkart il gigante indiano della vendita al dettaglio online 01XXAn 1 1

Secondo gli esperti, Flipkart è una delle dieci migliori aziende di e-commerce del mondo.

Il gigante indiano dell’e-commerce Flipkart ha raccolto altri 3,6 miliardi di dollari (2,6 miliardi di sterline) prima della sua attesissima apparizione pubblica. L’azienda sostenuta da Wal-Mart ha detto che avrebbe usato i fondi per espandere il suo business e fare più investimenti in generi alimentari, moda e servizi di consegna.

Nel luglio dello scorso anno, Wal-Mart ha guidato il round di Flipkart da 1,2 miliardi di dollari. Inoltre ha valutato la società di e-commerce a 24,9 miliardi di dollari. Inoltre, la nuova valutazione è più del doppio della somma pagata da una catena di vendita al dettaglio statunitense per una quota di controllo di Flipkart tre anni fa.

Dichiarazione del CEO di Flipkart

Kalyan Krishnamurti, CEO di Flipkart, ha detto che il nuovo finanziamento sosterrà il piano di espansione della società: Mentre serviamo i nostri clienti, ci concentreremo sull’accelerazione dello sviluppo di milioni di PMI indiane.

Tecnologia per cambiare l’esperienza del consumatore e sviluppare una catena di approvvigionamento di livello mondiale. Krishnamurti ha aggiunto che continuerà a investire in nuove categorie e a utilizzare il Made in India. In una dichiarazione della società. Il nuovo round di finanziamento è guidato dal fondo sovrano GIC Investment di Singapore.

LEGGI  Secondo quanto riferito, la produzione del chip A15 di Apple è iniziata

Ad oggi, i maggiori finanziamenti nell’ecosistema delle startup indiane provengono da investitori finanziari. GIC, Canadian Pension Investment Commission (CPP Investments), il giapponese SoftBank Vision Fund 2 e Walmart. Così come il fondo nazionale DisruptAD, Qatar Investment Authority e Khazanah’s.

Questa transazione segna il ritorno di SoftBank, che ha venduto circa il 20% delle azioni di Flipkart a Walmart in una transazione del 2018. È sbarcata per la prima volta in borsa all’inizio di quest’anno.

La valutazione di Flipkart

I negozi online includono generi alimentari e mobili. Dopo l’accordo con Wal-Mart, l’azienda ha aggiunto altri prodotti al suo negozio online. Altri investitori degni di nota sono Tencent, Willoughby Capital, Antara Capital, Franklin Templeton e Tiger Global.

Flipkart ha anche aumentato la sua capacità di stoccaggio in quanto compete con l’azienda indiana Amazon e il concorrente locale. Mukesh Ambani, proprietario di Reliance JioMart e Tata Digital, ha recentemente attaccato la regione acquisendo una quota di maggioranza di BigBasket.

Round rende Flipkart una delle prime 10 società di e-commerce nel mondo. La lista include giocatori come Amazon, Alibaba, Shopify, Garena e Pinduoduo. Gli analisti hanno detto che queste aziende includono JD.com, MercadoLibre, Coupang e JD Health.

Nel 2018, Wal-Mart ha speso 16 miliardi di dollari per acquisire una quota del 77% di Flipkart. Inoltre, ha detto che potrebbe diventare pubblica entro quattro anni. Nel settembre di quest’anno, Reuters ha riferito che Flipkart si sta preparando a condurre una IPO fuori dall’India. Quest’anno potrebbe costare 50 miliardi di dollari.

Alcune delle più grandi startup digitali del paese hanno iniziato a vendere azioni sul mercato azionario. Spinte dalla proliferazione degli smartphone e dei prodotti di dati mobili a basso costo, le startup vendono di tutto, dalla spesa alle vacanze. Il suo debutto è previsto per questo mese attraverso la più grande app di consegna di cibo dell’India, Zomato. Inoltre, PayTM dovrebbe essere disponibile più tardi quest’anno.

LEGGI  Perché sono tutti così ossessionati dall'andare su Marte? Ecco alcuni altri mondi maturi per l'esplorazione