‘Call of Duty: Warzone’ Twitch streamer bandito dal torneo per aver barato

Call of Duty Warzone Twitch streamer bandito dal torneo per aver jT2Xg 1 1

Uno streamer partner di Twitch è stato bandito da Call of Duty: Warzone a seguito di un tentativo di imbroglio durante un torneo.

Ieri è stato lanciato il Twitch Rivals il cui scopo era quello di mettere vari streamer europei in un gioco Warzone personalizzato per un grande premio. Con un montepremi di 75.000 dollari, molti partecipanti sono decisi a dare il meglio di sé per mettere nel sacco la massiccia ricompensa. Ma l’offerta sembra abbastanza allettante che uno streamer ha scelto di barare utilizzando un aimbot, in lizza per essere il vincitore. Solo perché non pensava che sarebbe stato preso per questo – anche se è successo.

Beccato con le mani nel sacco

Proveniente da un tweet della figura di eSports Jake Lucky, mostra un partecipante di nome Davskar in una strana striscia di uccisioni. Più apparentemente, nel modo in cui fa fuori ogni avversario tramite un colpo alla testa, a volte con mezzi che rasentano l’impossibile. Più sospettoso di tutti è il modo in cui è riuscito a far fuori un’intera squadra con un record perfetto di tutti i colpi alla testa.

Per chi non lo sapesse, un’impresa del genere potrebbe sembrare un esempio di grande abilità di tiro. Una che alcuni potrebbero prendere come qualcosa che nasce da una combinazione di esperienza e talento, tutto in perfetta armonia. Ma coloro che sono consapevoli di come funziona un aimbot sanno troppo bene che una tale capacità è, nella maggior parte dei casi, oltre l’umano. È piuttosto qualcosa che una macchina più veloce e più capace può mettere in atto semplicemente seguendo un algoritmo.

LEGGI  Il quartetto di giochi 'Legend of Heroes' in arrivo in Occidente

Pena

Non condonando l’azione illecita, Charlie Intel riferisce che Davskar è stato immediatamente bandito, in seguito al rilascio del filmato al pubblico. Inoltre, e giustamente, l’imbroglione è stato anche cacciato dal torneo come risultato.

Aggiornamento: Twitch ha bannato il canale del giocatore, ed è stato rimosso dal torneo.

– Call of Duty News (@charlieINTEL) 20 luglio 2021

Davskar non è l’unico individuo di alto profilo sorpreso a barare nel gioco, comunque. Proprio di recente, un altro streamer è stato sorpreso a usare uno strumento leggermente diverso chiamato soft aimbot. A differenza di un aimbot, un soft aimbot funziona in un modo che garantisce un colpo deviando i proiettili verso un bersaglio. Questo significa che anche senza una mira perfetta, il tiratore fa un colpo garantito. In un certo senso, è altrettanto cattivo dell’aimbot tradizionale e altrettanto probabile che porti a una competizione corrotta.

Altre controversie

In una nota altrettanto controversa, Twitch Rivals ha attirato l’attenzione della gente quando un certo partecipante è stato escluso dalla competizione. Cioè, semplicemente per aver voluto imitare il Dr. Disrespect in un completo cosplay durante la competizione. Cioè, indossando una parrucca finta, occhiali da sole e baffi, assomigliando alla figura di internet.

Immagine utilizzata per gentile concessione di Call of Duty/YouTube Screenshot